La forza negli occhi

Sono qui, immobile e senza capire o vedere ciò che mi circonda. Indosso il mio pigiama ed è notte fonda; riesco solo a pensare a quanto dolore sto provando e a quanto ne ho provato, e penso a quanto coraggio sto avendo in questo momento. Lui mi aveva promesso che sarebbe cambiato, che non mi avrebbe mai più sfiorata neanche con un dito, che mi avrebbe rispettata perché mi amava, che sarebbe cambiato soprattutto per nostro figlio. Ho guardato i suoi occhi, sembravano così sinceri e gli ho dato un’altra occasione. Ma stanotte è successo di nuovo. Aspetto da molto, ho le lacrime agli occhi e la mia mente vaga senza alcuna meta. Ho paura e mi tremano le gambe, tremano perché dopo la denuncia cambierà ogni cosa, perché non so quale reazione lui avrà, ma finalmente io e mio figlio saremo protetti. Sto cercando di non pensare al tempo che scorre senza che accada nulla ma questa stanza rende tutto così difficile; è così anonima e incolore, mi ricorda ancora di più l’angoscia che ormai ha preso il sopravvento su di me. Non è amore, no, non è amore. Mi fa male, mi umilia, controlla ogni mio passo, non mi ascolta, non si confida con me. Non sorrido più e non riesco più ad essere felice. Sento stringermi la mano; alzò lo sguardo e vedo questi occhi pieni di felicità e di vita guardarmi; è un bambino che, mentre è vicino a me, stringe la mano di sua madre che conversa con altre persone. Mi guarda e mi chiede:” Signora perché piangi? Perché sei in pigiama? Perché non torni a casa a dormire se è tardi?” .Riesco a sorridergli e a rispondergli che a casa è forse meglio non tornare. Mi dice che anche lui e sua madre prima a casa non stavano bene e che, adesso, sono al sicuro. Mi alzo, gli sorrido, gli faccio una carezza e vado via. Mentre cammino mi asciugo le lacrime e penso a quanto gli occhi di quel bambino ricordino mio figlio. Lo chiamo, la sua voce mi riempe di gioia e capisco che è ora di lottare per lui.

Racconto di: De Felice Alessia. 4° B. IPS A.FILOSI. Terracina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...